Stampa

Modulo Diritto di Recesso

Modulo Diritto di Recesso

DIRITTO DI RECESSO

Il consumatore ha diritto di recedere da qualunque contratto a distanza, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di quattordici giorni lavorativi.

Il consumatore, una volta esercitato il diritto di recesso e avendone data comunicazione al fornitore, ha altri 14 giorni per riconsegnare la merce.

Il fornitore, una volta ricevuta la notifica di recesso, ha quattordici giorni per rimborsare il cliente.

In caso di restituzione della merce le spese di spedizione dovranno essere sostenute a carico del compratore: Costo fisso di spedizione in Italia, € 8,92.  

I prodotti devono essere restituiti entro e non oltre 14 (quattordici)  giorni lavorativi dalla avvenuta consegna all’indirizzo: Via F.lli Cervi 5, Vinovo, (Torino) accompagnati dal  Modulo di Recesso che il Cliente deve compilare e dalla fattura originale/scontrino.
Per rendere più veloce la pratica, lo stesso modulo deve essere spedito anche via e-mail all’indirizzo info@gioielliocchialionline.com
Gli articoli dovranno essere restituiti nella loro confezione originale, completi di tutta la dotazione presente al momento dell'acquisto (manuali, accessori, custodie, ecc.), non dovranno presentare alcun segno di manomissione ed uso e dovranno presentare tutti i sigilli di garanzia ed identificativi apposti dal produttore. Si ha diritto ad effettuare il recesso solo in caso di prodotti non ancora utilizzati e completamente integri.
Non godono di diritto di recesso i software od i prodotti contenenti codici di registrazione.
Il diritto di recesso non può essere esercitato, salvo diverso accordo, nel caso di fornitura di servizi la cui esecuzione abbia inizio – d’accordo con il consumatore – prima dei dieci giorni, per la fornitura di beni o servizi legati al mercato finanziario, oppure di beni e servizi personalizzati, di prodotti tutelati da copyright (prodotti audiovisivi e software, per esempio) che siano stati aperti dal consumatore, nella fornitura di giornali, periodici e riviste.

Per ogni controversia, la competenza territoriale è del giudice civile del luogo di residenza o del domicilio del consumatore, se ubicati nel territorio dello stato italiano.

Secondo le regole stabilite dalla Direttiva Europea 2011/83

 

*
*
*
*
*