Fisioterapia & Osteopatia

Fisioterapia & Osteopatia

Per un trattamento singolo o per un ciclo di cure, l'affiliato ASSISTENZA PRIVATA DOMICILIARE è il punto di riferimento che organizzerà nel più breve tempo possibile l'intervento di assistenza richiesto.

Tutti le prestazioni sottoelencate sono erogate in modo personalizzato tenendo conto degli aggiornamenti a livello sanitario e soprattutto considerando le linee guida dei tariffari per garantire l'adeguatezza della tariffa applicata.

V
 
OSTEOPATA
 
L’osteopatia nasce nel diciannovesimo secolo dalle intuizioni del medico statunitense Andrew Taylor Still.

Still dà forma a questa disciplina basata sulla terapia manuale sia per la valutazione che per il trattamento, ritenendo che molte malattie possono essere curate correggendo le alterate posizioni anatomiche che interferiscono con la circolazione sanguigna e l’attività nervosa.

L’osteopatia è fondata sul principio dell’unità del corpo sulla relazione tra STRUTTURA (corpo fisico) e FUNZIONE (metabolismo) e sul principio dell’auto guarigione.

Una delle caratteristiche principali è la considerazione delll’individuo nella sua globalità.

Ogni parte costituente la persona è dipendente dalle altre e il corretto funzionamento di ognuna assicura quello dell’intera struttura.

L’equilibrio psicofisico e un corretto movimento del corpo conducono l’individuo ad avvertire una sensazione di benessere e salute, in questo processo il terapeuta con le tecniche manuali favorisce la capacità innata del corpo ad autocurarsi.

L’osteopata attraverso una terapia manuale non invasiva analizza con dei test la mobilità della struttura vertebrale e articolare, del sistema viscerale, fasciale e cranio sacrale, individua le aree in disfunzione e le normalizza facilitando la tendenza intrinseca del corpo all’auto guarigione.

Possono essere curati disturbi:

  • del sistema osteo articolare: lombalgie, cervicalgie, discopatie, dolori articolari, dolori muscolari e disturbi posturali ecc..
  • del sistema viscerale: reflusso gastro esofageo, coliti, disfunzioni addominali o pelviche, esiti di interventi chirurgici ecc..
  • del sistema cranio sacrale: cefalee, emicranie, disturbi temporo-mandibolari, vertigini, affezioni craniche del neonato ecc..

L’approccio olistico non invasivo permette all’osteopatia di esser rivolta a qualsiasi persona di ogni fascia di età, dal neonato all’anziano.

V
FISIOTERAPISTA
 
Il fisioterapista è un operatore sanitario, un professionista della riabilitazione appartenente alla categoria delle professioni sanitarie della riabilitazione.
 
Il fisioterapista attua interventi di prevenzione, di cura, riabilitazione e rieducazione delle disabilità legate alle aree neuro-muscolo-scheletriche e viscerali, conseguenti ad eventi patologici congeniti o acquisiti, senza limiti di età delle persone a favore delle quali agisce.

Esegue molteplici interventi terapeutici, quali: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia e altre.

 

Quando interviene?

Su richiesta del medico, il fisioterapista interviene nel recupero delle funzioni motorie in seguito ad eventi traumatici, interventi chirurgici, lesioni muscolari, patologie infiammatorie e degenerative, disturbi del sistema nervoso, sindromi vertebrali, alterazioni delle funzioni cardio-circolatorie e respiratorie.

Molteplici, dunque, sono gli ambiti in cui opera il fisioterapista: ad esempio, la cardiologia, la pneumologia, la ginecologia, ma soprattutto la neurologia e l’ortopedia.

Le terapie, a seconda dell’intensità, si possono applicare ad ogni stadio patologico, da quello acutissimo a quello cronico, dal pre-operatorio al post-operatorio.

 

Come lavora?

Durante la prima seduta, il fisioterapista raccoglie l’anamnesi del paziente, vale a dire tutte quelle informazioni riferite direttamente dall’assistito e dai familiari che possono rivelarsi utili per indirizzarsi verso una determinata terapia.

Inoltre, esamina le indicazioni, le prescrizioni del medico specialista e gli esami diagnostici effettuati, per definire un adeguato programma riabilitativo volto all’individuazione ed al superamento del disturbo individuato e del bisogno di salute del disabile.

Il fisioterapista  interviene successivamente sull’area oggetto del trattamento, avvalendosi di terapie fisiche, manuali, manipolative, strumentali, massoterapiche e tecniche di riabilitazione specifiche.

Se necessario, propone anche l’adozione di protesi ed ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia.

Infine, verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa insieme al paziente, lo assiste e lo accompagna durante tutto il percorso, collaborando con lui per il miglioramento e il mantenimento del suo stato di benessere.

 

 
V

 

Molto spesso fisioterapisti ed osteopati lavorano in un equipe medica multidisciplinare, collaborano con altri specialisti e figure sanitarie al fine di valutare e trattare al meglio le disfunzioni presenti nella persona assistita.

 

V
ALCUNE DELLE FIGURE CHE COLLABORANO CON FISIOTERAPISTI ED OSTEOPATI
  • Chiropratico
  • Posturologo
  • Massofisioterapista
  • Podologo
  • Neurologo
  • Fisiatra
  • Chinesiologo
  • Ortopedico
Line Line Line Line